Certo nessuno andrà a vedere che tipo di biancheria indossano, ma per loro è un piacere sapere che il loro personaggio preferito è stampato anche sulle mutandine! A parte l’estetica, nello scegliere gli indumenti intimi dobbiamo prestare attenzione alle indicazioni che ci danno proprio i piccolini, se lo slip è troppo stretto, se la maglietta pizzica, ma in generale cerchiamo di individuare quei capi che non tendono a salire lungo la schiena arrotolandosi sotto il maglione, non si facciano intravedere attraverso gli altri strati e soprattutto che non irritino la pelle. Per quanto riguarda la taglia da scegliere, possiamo acquistare i capi intimi nella stessa taglia dei pantaloni e delle t-shirt; nel caso di indumenti in cotone, possiamo decidere di prendere una taglia leggermente più grande visto che possono stringersi con il lavaggio, ma senza esagerare, altrimenti si ritroveranno con l’eccesso di stoffa tra le gambe o con la maglietta tutta accartocciata sul retro! Leggiamo sempre le etichette che riportano il materiale impiegato e il tipo di lavaggio: preferiamo fibre naturali come il cotone e tessuti che possono essere lavati ad alte temperature per permettere una corretta igienizzazione. Preferiamo gli slip o i boxer con una larga e alta banda elastica in vita in modo che assecondino i movimenti e anche i bambini sportivi e attivi non avranno fastidi durante gli allenamenti e le corse. Scegliamo i colori chiari: sia, come abbiamo detto prima, per il lavaggio, sia per evitare che gli indumenti intimi si lascino intravedere attraverso i tessuti di pantaloni e maglioni ma anche perché i coloranti delle tinture possono più facilmente innescare reazioni allergiche. L’indumento intimo che non deve mai mancare? La maglia della salute, così la chiamavano le nostre nonne, che riesce a tenere lontani raffreddori e dolori articolari.  Come queste magliette intime proposte da OVS che, non solo sono di cotone e quindi riducono al minimo il rischio di allergie e pruriti, ma sono state anche studiate e progettate in maniera tecnica per garantire il massimo calore e maggior assorbimento dell’umidità per mantenere la pelle asciutta e secca più a lungo. E se finalmente decidessimo di usarla anche noi “grandi” non sarebbe mica sbagliato, anzi!!!