Oggi, gli agriturismi altoatesini del Gallo Rosso sono strutture dotate di ogni comfort e tanti servizi ma senza rinunciare al carattere autentico che da sempre li contraddistingue. Per questa ragione possono essere una valida alternativa a una classica vacanza al mare, soprattutto per chi non ama l’eccessivo caldo, la folla in spiaggia o sulle passeggiate e desidera trovare un posto che gli consenta di rilassarsi ma anche di avere tante opportunità di svago e divertimento.

I circa 1.600 masi del Gallo Rosso, infatti, sono in grado di soddisfare le più diverse e particolari esigenze.
Ben 13 categorie raccolgono numerosi masi specializzati, per esempio, in famiglie con bambini, in attività outdoor, per appassionati di equitazione, per ciclisti, per chi ricerca una vacanza ecologica e biologica o per chi vuole una piccola SPA e un po’ di benessere. Per i più piccoli sono tanti i masi che consentono loro di divertirsi con gli animali, prendendosi cura delle uova delle galline, riportando in stalla le mucche per la mungitura o dando da mangiare ai conigli. Tutte queste strutture hanno anche una stanza giochi al coperto e uno spazio esterno, fino, in alcuni casi, ad avere anche un campo da pallavolo e calcetto.

Molti masi (quasi 130) hanno piscine, alcune con acqua salata, altre con sistemi di depurazione naturale, senza l’uso di cloro. Tante sono anche le opportunità per godere della bellezza di laghi o laghetti alpini. Oltre 30 masi distano meno di 500 metri da uno di essi e oltre 300 sono lontani meno di cinque chilometri. Parliamo dei laghi di Fiè, di quello naturale a Luson, in Valle Isarco, oppure del lago più caldo delle Alpi: quello di Caldaro vicino a Bolzano.

Poi, esistono i masi di design, con architetture moderne e appartamenti con arredi molto curati, spesso realizzati da artigiani locali. Nei masi l’aria condizionata non serve. Le serate sono sempre fresche e piacevoli, l’aria è pura e svegliarsi con il canto degli uccelli non ha prezzo.

Di giorno i proprietari dei masi offrono tante attività anche per gli adulti, come corsi per imparare a fare il pane, lezioni di cucina, di artigianato, escursioni guidate nei boschi, gite sulle malghe o visite didattiche per capire come funziona l’agricoltura biologica. Per non parlare poi della prima colazione con prodotti e cibi genuini come latte, burro, formaggio, uova, confetture, succhi, salumi e pane e molto altro ancora. Spesso si può trovare un orto davanti al maso che il contadino lascia al libero utilizzo dei propri ospiti, che possono lì recarsi e raccogliere frutta o verdura per il proprio bisogno.

Nelle 41 osterie contadine, invece, si può pranzare o cenare sapendo che quello che si sta assaporando è frutto della produzione e del lavoro di quel maso. Sul sito si può facilmente navigare e scegliere la vacanza ideale, attraverso l’uso di filtri che aiutano nella ricerca. Ovviamente consigliamo di prenotare con un certo anticipo perché ogni maso ha all’incirca 3 appartamenti disponibili.

Infine, l’offerta estiva per le famiglie: in alta stagione da giugno a settembre un appartamento per quattro persone in un maso di montagna Gallo Rosso a partire da 490,00 euro a settimana.