In ogni casa che si rispetti è assolutamente necessario che siano presenti alcune medicine. Bastano poche, anzi non devono proprio essere molte, ed ogni famiglia dovrebbe sempre averle pronte nell’armadietto.

Paracetamolo

È il farmaco di prima scelta in caso di febbre elevata. Meglio tenere a disposizione la confezione di sciroppo, più facile da usare in base al peso del bambino ammalato; è una medicina sicura, ma non datela ai bambini sotto i 3 mesi senza aver prima chiesto al vostro pediatra.
Assicuratevi di aver dato la giusta dose al vostro bambino. Chiedete al pediatra i dosaggi di questo farmaco.

Ibuprofene

Confezionato apposta per l’infanzia in sciroppo, può essere somministrato per il dolore e per la febbre, specie quando il paracetamolo risulta poco efficace nel ridurre la temperatura. Somministrate la dose giusta per l’età del vostro bambino, secondo le indicazioni del medico.

Idrocortisone in crema

Serve per le punture di insetto quando determinano un ponfo rosso con prurito: ne basta un velo da stendere sulla pelle irritata per 2 volte al giorno per 1-2 giorni.

Glicerina in clistere o in supposte

Servono in caso di stitichezza quando per 3- 4 giorni di seguito il bambino non si scarica; se la stipsi è ostinata oppure è sempre presente bisogna sentire il proprio pediatra.

Acqua ossigenata

In caso di ferite superficiali, dopo aver pulito con acqua e sapone, conviene disinfettare con l’acqua ossigenata a 12 volumi, tamponando delicatamente con una garza sterile o con del cotone. Può anche essere usata per tamponare piccole epistassi anteriori (sangue da naso), in quanto ha un’azione blandamente coagulante sulle emorragie.

Cerotti, garze, bende

Servono per la medicazione di piccole ferite. Ne esistono di diversi tipi e, per i piccini, con diverse fantasie.