Un interessante percorso didattico ha preso il via in questi giorni per insegnare ai bimbi molte cose importanti riguardanti gli occhi.
La vista è spesso oggetto di credenze sbagliate e falsi miti, e proprio per questo motivo è stato deciso di correre ai ripari.

Come sempre per raccontare qualcosa, anche di importante, ai bimbi, è molto utile e semplice utilizzare una storia, una favola, magari molto conosciuta, riadattata per l’occasione.

A scegliere questa via per educare è stata la Fondazione Carlo Collodi, coadiuvata dagli specialisti del settore oculare di Bausch + Lomb. Come è facile capire dal nome della Fondazione stessa, il nuovo racconto educativo è stato chiamato “Occhio Pinocchio. Viaggio nel Paese dei BeiOcchi”.

Le scuole primarie che intenderanno aderire al progetto entro metà marzo riceveranno ciascuna un kit didattico per i docenti, composto da un manuale con l’originale riedizione del romanzo del celebre personaggio “dal naso lungo” e tante schede ed esercizi con cui coinvolgere i bambini, da “Grillo-parlante e occhio vedente”, in cui si invitano gli alunni a riprodurre su un cartellone il disegno di un occhio in tutte le sue parti, a “Occhio Pinocchio cosa vedi nel Paese dei BeiOcchi”, che attraverso degli esempi pratici aiuta a comprendere il fenomeno delle illusioni ottiche, determinato dalla stretta connessione tra occhi e cervello, tra vista e pensiero.

Gli alunni saranno inoltre coinvolti in una gara di creatività che li impegnerà nella realizzazione di cartelli comportamentali per l’igiene e la prevenzione delle “due finestrelle sulle meraviglie del mondo”: disegni, collage, dipinti, corredati da uno slogan che illustrino le buone abitudini quotidiane per la salute degli occhi dovranno essere inviati entro il 24 Aprile.

Le creazioni saranno selezionate da una giuria composta da esperti del mondo della didattica, dell’ottica e della comunicazione. Le tre scuole vincitrici riceveranno un computer portatile. I dieci elaborati più originali rappresentanti le buone regole da adottare per mantenere gli occhi in salute diventeranno delle divertenti figurine adesive che i bambini potranno scambiare con gli amici e che saranno distribuite alle scuole partecipanti e presso gli ottici aderenti.

Per partecipare al progetto è sufficiente scaricare il materiale didattico dal sito internet www.occhiopinocchioscuola.it