La torre ha base quadrata e si sviluppa su tre piani con un’altezza di circa 28 m, completa di terrazza, a cui però oggi mancano le merlature; si è conservato invece il bastione del cinquecento, che getta la sua immensa mole direttamente sul mare, reso ancora più massiccio, nel corso dei secoli, dall’opera di rinforzo, che ha abbracciato anche il resto del castello, a scopo difensivo.

In particolare furono i conti Cabrera, da cui appunto la torre prende il nome, a volere la sua costruzione; inizialmente sul sito era presente un complesso di magazzini con il fine di stoccare le merci da caricare sui velieri; con il tempo si rese sempre più necessario organizzare una forma di difesa ai beni preziosi, in particolare il grano, che partivano da questo punto strategico della Sicilia per mete lontane; la richiesta venne accolta nel XV secolo, quando Alfonso V d’Aragona autorizzò la richiesta del conte Cabrera di costruire la torre.

Contro i pirati, furono sistemati dei cannoni sulla torre e fu organizzata una sala particolare, visibile ancora oggi, dove i prigionieri venivano incatenati e lasciati morire per annegamento con l’innalzamento della marea. Intorno alla torre prestavano servizio artiglieri e soldati, mentre ancora, squadroni di cavalieri, controllavano la costa, rendendo inattaccabile il sito. Fu solo il terremoto del 1693, che colpì rovinosamente il ragusano, a far crollare parte della torre che, nondimeno, fu ricostruita riprendendo il progetto originale. La torre, tuttavia, non aveva unicamente fine difensivo: il suo scopo, infatti, era quello di unire la funzione di difesa a quella di residenza signorile, come dimostra la presenza dei saloni decorati nei piani più alti, o dei saloni con le crociere, spesso collegati fra loro con scale a chiocciola o muniti di bellissime terrazze con una vista panoramica mozzafiato.

Nondimeno, la sicurezza ispirata da Torre Cabrera era tale, che, attorno ad essa, iniziò a costituirsi il primo centro abitato di Pozzallo; nato come agglomerato di poche centinaia di soldati e pescatori, oggi Pozzallo è un ridente centro e un’importante meta turistica in Sicilia, nota soprattutto per la bellezza delle sue spiagge sabbiose, il suo mare limpido e una gustosissima sagra a base di pesce fritto che si tiene in estate. A sottolineare il legame che lega a doppio filo la città e la torre, Pozzallo conserva sul suo stemma la torre, che è anche Monumento Nazionale.

 

Link: http://www.casevacanzapozzallo.it