All’uso sicuro di Internet e dei social network sono dedicate iniziative di vario genere promosse da istituzioni, organizzazioni e pubblicazioni che riportano consigli pratici rivolti agli adulti e ai più piccoli. Fra le varie realtà che hanno dato spazio all’argomento c’è anche l’Osservatorio Ecpat, organizzazione che si occupa di promuovere attività per la protezione dell’infanzia, che ha redatto una piccola guida utile per navigare senza rischi.

La guida “Navigare in rete senza pericoli” contiene una serie di consigli pensati sia per gli adulti che per i più giovani, con l’intento di aiutarli a utilizzare il web in modo corretto e sicuro.

Alcuni dei suggerimenti indicati:

– affiancare i bambini nella conoscenza e nell’utilizzo degli strumenti di accesso ad Internet, i meccanismi delle chat e dei social network (Facebook, Twitter);

-ristabilire l’equilibrio tra l’uso del computer e le attività nella vita reale, imponendo un tempo di utilizzo del pc quotidiano;

– così come si chiede normalmente ai bambini cosa hanno fatto a scuola e negli ambienti che frequentano, è necessario stimolarli a condividere anche le attività in rete. Con i bambini di un’età inferiore ai 12 anni è bene costruire insieme dei percorsi di navigazione;

– per i genitori che non conoscono bene il mondo del web e dei social network (spesso sono i figli, seppure piccoli, a saperne di più), sarebbe utile sperimentare gli accessi ad internet e agli stessi sociali network, magari anche con l’aiuto di amici;

-far capire ai propri figli che anche in rete, il rispetto per gli altri, con i quali si interagisce, è fondamentale, così come è importante che il proprio figlio segnali a genitori o insegnanti fenomeni di cyberbullismo.