Il comportamento aggressivo dei bimbi come campanello d’allarme.

Avete notato, o vi hanno fatto notare, alcuni comportamenti troppo aggressivi da parte dei vostri bambini?
Fate attenzione! Assumere atteggiamenti poco rispettosi molte volte sono sintomo di disagio o semplice imitazione dei grandi.

Il bambino infatti rispecchia il più delle volte il carattere e soprattutto l’atteggiamento dei genitori. Il piccolo chiama i compagni ciccione, stupido, scemo? Provate a pensare che tipo di parole utilizzate voi con lui o con amici, parenti, moglie o marito, probabilmente troverete la risposta in voi stessi.

Se così non fosse evidenziate al bimbo l’importanza del comportarsi bene, proprio come regola per avere amici e farsi voler bene. Spiegate inoltre che prendere in giro un amichetto è sinonimo di maleducazione ed una vera e propria arma che ferisce la sensibilità altrui.

Se invece il vostro piccolo è un cosiddetto “spione” la probabilità aumenta quando si hanno dei fratelli; l’atteggiamento si assume per farsi notare da mamma e papà. Se quindi uno dei vostri figli corre da voi per dirvi qualche segreto interrompetelo, a meno che non si tratti di situazioni di pericolo.

Potete ricordare ai vostri piccoli che lo spettegolare impedisce l’amicizia e che tra fratelli dovrebbe esistere solidarietà. Lodatelo non appena mostra di essere disponibile a parlare apertamente, senza pettegolezzi.

Quando si tratta invece di giocattoli sono in tantissimi quelli che tentano di rubare gli oggetti agli amichetti, in questo caso fermate subito il piccolo.
Non lasciate che abbia la meglio l’aggressione del più forte o le lagne di chi vuole tenere a tutti costi l’oggetto.
Insegnategli inoltre a riportare il gioco altrui quando il proprietario lo richiede o a prestare i suoi giochi agli amici.

Se il piccolo, al contrario, non vuole prestare i suoi giocattoli, se sotto i 3 anni, mostrate il prestito come uno scambio. Così facendo potrete prevenire litigi e situazioni poco piacevoli!

Quando siete a spasso con il piccolo, per esempio ai giardini, fategli portare un gioco soltanto e, se lo presta, fategli molti complimenti.
Per abituarlo ad assumere questo atteggiamento, in casa potete provate a dividere con lui una bevanda, un dolce o ciò che preferite.