Ciò che leggerete nelle prossime righe è una storia diversa, triste che il Moige- Movimento Italiano Genitori- vuole portare alla luce per fare in modo che non accada più.

A Neully-sur-Seine, Francia, un ragazzo ha deciso di andare “contro corrente” e manifestare liberamente il suo pensiero. Il 16 Giugno 2013 Nicolas Bernard-Buss, 23 anni, ha manifestato pacificamente contro la legge sul ‘’matrimonio gay’’, semplicemente indossando la maglietta col logo della famiglia naturale, assieme ad altre 1.500 persone.

Inspiegabilmente però la polizia ha arrestato Nicolas ed il Tribunale lo ha processato e condannato a quattro mesi di reclusione.

Tutto ciò purtroppo è passato in sordina ma è doveroso, da parte di tutti, esprimere il sostegno al giovane francese.
La libertà di pensiero e manifestazione pacifica è un diritto che non si può privare a nessuno, anche se
si pensa diversamente dalle decisioni normative del governo.
Il Moige vuole sottolineare la gravità della situazione attuale, nella quale indossare una maglietta con il simbolo della famiglia naturale può essere percepita reato.

Per questo motivo è stata lanciata una raccolta firme per sostenere la liberazione di Nicolas.

Il caso di Nicolas è gravissimo. L’applicazione di una legge non può permettere a nessun governo di calpestare il diritto alla libertà di espressione riconosciuto ad ogni individuo. Ognuno ha il diritto di esprimere liberamente la propria opinione.

Sostieni ora l’iniziativa firmando e diffondendo a tutti i tuoi amici e conoscenti la petizione.

CLICCA QUI PER FIRMARE!