Merendine ipercaloriche, cibi fritti e alimenti colestorolo, più in generale, un approccio sbagliato con il cibo.
Sono questi gli ingredienti principali di una cattiva alimentazione, che portano l’Italia a essere il primo Paese in Europa per numero di bambini obesi.

Per combattere all’origine il problema Amc, azienda della vendita diretta leader della sana alimentazione, si è alleata con l’Ospedale dei Bambini Buzzi di Milano lanciando “L’Abc dell’alimentazione”, campagna mirata a migliorare il rapporto con il cibo fin da piccoli.

Le cause sono soprattutto cibi troppo calorici consumati magari davanti alla televisione oppure dati come “premio” dai genitori. Troppe volte si sente dire: “Se fai il bravo ti compro le patatine” oppure “Oggi sei stato proprio bravo, ti meriti una caramella”. Il cibo, insomma, è utilizzato come gratifica o come ricatto. L’approccio corretto è invece abituare i bambini a mangiare un po’ di salute ogni giorno e per riuscirci è importante iniziar12e fin dai piccoli.

Recenti ricerche stabiliscono che i bambini cicciottelli hanno maggiore possibilità di diventare adulti con problemi di peso, con conseguenze importanti sulla salute. Sovrappeso e obesità si evidenziano già nella fascia di età prescolare, per cui è importante intervenire fin dalla più tenera età.

Alcuni consigli sono fare tanto movimento, ridurre le porzioni e le dimensioni dei piatti, in modo che non sia evidente anche alla vista la minor quantità di cibo, e ancora scegliere cibi con minor apporto energetico, variare molto la dieta, mangiare tanta frutta e verdura, abolire le merendine o scegliere quelle che hanno un minor contenuto di lipidi.

Amc grazie al sistema Premium System ha pensato a chi ha poco tempo da dedicare alla cucina, ma non vuole rinunciare a mangiare sano, permettendo di preparare piatti in poco tempo e con pochi grassi.
Grazie ad una buona educazione al cibo dai primi giorni di vita, il genitore potrà assicurare al figlio una corretta alimentazione evitando, nella maggior parte dei casi, sconvenienti problemi di peso.