Accostare la parola museo alla parola bambino è stato quasi sempre un incubo per genitori e non solo.
Spesso si rinuncia a visite culturali per i prezzi alti, per la fatica a gestire i piccoli durante la visita dovendo imporre più divieti che proposte divertenti, per le ridotte o mancanti strutture necessarie ai giovanissimi e così via.

A cercare una soluzione a misura di adulto e bambino sono Artkids,un progetto nato per offrire ai piccoli gli strumenti migliori per conoscere l’arte giocando con il prezioso supporto di Martina Fuga, esperta d’arte e di didattica museale, Kidsarttourism.com e Milanoperibambini.

Attraverso una campagna web infatti si cercherà di raccogliere il maggior numero di idee possibile per redigere un “Manifesto dei musei per i bambini”.

Questo vero e proprio documento avrà il difficile compito di delineare regole e principi per tutti quei musei che vogliono essere a misura di bambino.

L’idea è quindi quella di aiutare i musei italiani che gia’ da alcuni anni cercano di proporre offerte family friendly attraverso iniziative diverse a favore dei bimbi e contemporaneamente soddisfare le famiglie che desiderano andare al museo coi figli.

Alle mamme e ai papà ma anche a tutti gli insegnanti e non solo, non resta quindi che collaborare attraverso e-mail, web, social network per realizzare un progetto da troppo tempo trascurato.

Unico punto già presente sul manifesto è il numero uno:
“Siate coscienti che l’arte e la conoscenza sono un bellissimo dono anche per i bambini e riconoscete il loro diritto di viverle”