I bambini hanno “il sangue dolce” ovvero un elevato metabolismo che li rende la preda più desiderata dalle zanzare.

Contestualmente la pelle dei piccini è molto delicata e non è sempre opportuno eccedere con i repellenti soprattutto quelli spray che rilasciano nell’aria fastidiose sostanze da respirare.

Esistono diversi anti zanzare naturali che, a differenza di quelli chimici, sono tollerati maggiormente dai bimbi, unica controindicazione è la durata: breve e limitata.

Soprattutto quando siete all’aperto coi vostri figli, sia per voi sia per loro, evitate i repellenti chimici perchè potrebbero macchiarvi la pelle!

Scegliete invece prodotti di erboristeria a base, ad esempio, di geranio, lavanda o citronella, disponibili anche in comode salviettine, che allontaneranno le zanzare restando comunque delicati sulla cute.

Per i bimbi più piccini, e le loro carrozzine, e per la casa potete mettere le classiche super efficaci zanzariere. Dalle finestre alla culla, o lettino, le zanzare troveranno la migliore barriera protettiva che si possa avere.

Se volete inoltre evitare le piastrine repellenti attaccate a dispositivi elettrici scegliete gli apparecchi ad ultrasuoni che non emanano sostanze chimiche ma riproducono il richiamo sessuale del maschio. Le zanzare che pungono sono infatti quelle già fecondate e sentendo quindi questo tipo di richiamo si allontanano.

Se per caso i vostri accorgimenti non bastassero e l’insetto pungesse recatevi in farmacia e prendete un pratico stick da applicare direttamente sulla puntura in modo da disinfettare ed evitare che i piccini si grattino.