Il caldo ha ormai fatto il suo ingresso nel 2013 e difendersi da esso, soprattutto in gravidanza, non sempre è facile.
I rischi però che si incorrono nelle giornate dove la colonnina di mercurio è alle stelle sono moltissimi, in particolare per le persone anziane, i bimbi e le future mamme.

In gravidanza infatti il caldo diventa quasi intollerabile, soprattutto a causa delle variazioni ormonali che, anche d’inverno, portano all’aumento della sudorazione e del calore corporeo,

Il primo consiglio è quello di bere moltissima acqua. Portate con voi sempre una borraccia con acqua fresca (non fredda). Idratarsi fa bene alla mamma ed al bambino in ogni momento della giornata. Non dimenticate inoltre che potrete rinfrescarvi il viso o il collo appena ne sentite l’esigenza.

Dove possibile evitate l’esposizione diretta al sole, soprattutto nelle ore più calde. Oltre al ben conosciuto “colpo di sole” in non molti sanno che l’aumento di melanina che si verifica durante la gravidanza può portare alla comparsa di macchie sulla pelle se non si applica la corretta protezione solare.

Fare attenzione all’abbigliamento. Prediligete scarpe comode capaci di tollerare il gonfiore dei piedi nettamente accentuato nelle giornate più afose.
Sì all’aria condizionata ma con moderazione! Giusto rendere fresco l’ambiente ma non esagerate con le basse temperature, potreste incorrere in scomodi raffreddori e mal di gola.

In ultimo, non per importanza, seguite un’alimentazione sana e leggera, ricca di prodotti freschi evitando, di conseguenza, cibi grassi e caldi che aumentano ritenzione idrica e gonfiore.